SEI CERTA DI AVERE TUTTE LE RISPOSTE ALLE TUE DOMANDE?

scelta fotografo matrimonio varese

LEGGI QUI, MAGARI POTRAI AVERE QUALCHE SPUNTO!

Molto spesso per capire chi ho di fronte, dopo averlo conosciuto, provo a mettermi nei suoi panni per cercare di immaginare cosa vorrebbe o quali dubbi lo assillano in merito ad un problema.
In questo modo posso andare avanti di un passo e proporre per tempo la soluzione che personalmente ritengo più adatta al caso.
Parlando di fotografia di matrimonio saprai infatti sono presenti portali online molto importanti che offrono gratuitamente all’utente finale la possibilità di costruire il portafoglio fornitori più adatto alle proprie esigenze chiedendo inoltre un preventivo dopo averne visto la vetrina digitale.

E fin qui la teoria dice che tutto questo non è sbagliato, giusto?
In teoria si, peccato però che in pratica mette nello stesso calderone fornitori diversi per diversi tipi di prodotti e, soprattutto, di servizi quali ad esempio la fotografia.
Puoi confrontare lo stesso prodotto a parità di condizioni e risultato ma è difficile confrontare il modo di vedere di una persona, come interpreta una scena oppure cosa o come scatterà  una foto.

E qui purtroppo viene il problema.

Il periodo economico non è dei migliori e naturalmente ci sono operatori che offrono i loro servizi a basso costo o almeno sfruttano la leva del basso costo iniziale per catturare la tua attenzione sapendo che sei molto attenta a questo tasto.
Probabilmente nella tua vita ti occupi di altro che non sia la fotografia e ovviamente ti concentri sulla vetrina per capire se le foto che fa possono piacerti.
Però come ben sai in vetrina si mettono i prodotti migliori e la ciliegina sulla torta è il prezzo.
E cosi fai 2+2 e vedi che il fotografo PIPPO chiede poche centinaia di euro mentre GIOVANNI ne chiede 1000 oppure GIANUGO ne chiede 2000 di euro.
E ti chiedi perché così tanta differenza ma soprattutto cosa la giustifica visto che tutti e tre fanno le foto e magari in vetrina sono pure tutte quante belle.
Qualcuno fa il furbo a tue spese pensi.

Oltretutto alle mail di richiesta molti rispondono o ti chiamano al telefono e tu, in balia degli eventi, o non rispondi o propendi per il meno caro visto che magari il tuo budget è quasi finito e non hai soldi da spendere per le foto.

Sai quali potrebbero essere le differenze?
1 – il prezzo non è completo, manca qualcosa che solo dopo magari ti verrà chiesto.

2- la gestione delle persone non è una cosa semplice. Difatti molte foto sono simili e non costruite per raccontare chi sei.

3- se non ne parli durante il colloquio magari ti possono presentare 60 scatti nel pacchetto e gli extra sono a parte, e quindi da pagare, e tanto.

4- è un professionista magari con partita IVA? Ti rilascerà la fattura in caso di controlli?

Sappi che ci sono molte altre possibilità.


E da qui inizia la parte dei consigli.

Ad esempio perché non cominciare con il chiedere un incontro al fotografo per poter vedere chi è, come si presenta e per visionare anche altre foto oltre a quelle belle della vetrina?
Inoltre:
– Non limitarti al prezzo. Sai perfettamente che ci sono i prezzi civetta.
– Chiedi al professionista di spiegarti come lavora, in quanti saranno il giorno del tuo matrimonio. Così facendo comincerai a conoscerlo e capirai forse se ti va a genio per come si pone con te, se è impulsivo, frettoloso, sbrigativo, statico e capirai se sarà in grado di metterti a tuo agio.

E poi:

-Valuta la sua esperienza non solo dalle foto ma anche dalle situazioni che ha vissuto. Saprai se sarà in grado di gestirle in momenti delicati.
– Ti consiglia come muoverti durante la giornata? Magari per farti rilassare con la scusa di qualche foto sola con tuo marito?

Arrivo al punto.
Del tuo matrimonio, della tua festa, rimarranno solo i ricordi, la gente che ti ha circondato con affetto, i parenti che sono venuti da lontano per vederti. E che dire dei momenti di commozione mentre ti prepari, o della cerimonia?
Generalmente mai nessuna sposa chiede foto in posa perché non viene bene, è magra, grassa, bassa, alta e chi più ne ha più ne metta salvo poi scoprire alla fine, quando ti consegnano il pacco, che non ce n’è nemmeno una in cui sei tu sola con il tuo futuro marito, magari alla luce del tramonto.
Oppure manca quella con la zia che tanto hai chiesto, o con le amiche mentre ti fanno ridere.

Il servizio fotografico è l’unica cosa tangibile che ti rimarrà per ricordarti delle tue nozze per cui la scelta del fotografo dovrebbe essere ponderata e dettata da ciò che il professionista è in grado di trasmettere e di lasciarti con le sue fotografie.


L’affinità è tutto anche in questo mestiere. Sapere di non essere solo un numero è importante. Essere certa che la persona che hai di fronte ti capisce, sa cosa vuoi, è a tua disposizione, questo conta.

Quando verrai da me parleremo di come lavorerò il giorno delle tue nozze, a che ora mi vedrai la mattina e a che ora me ne andrò la sera.
Ti farò vedere i miei lavori e potrai vedere continuità nelle immagini e così capirai chi sono, come mi rapporto con te, cosa cerco dalle fotografie.
Ed infine ti spiegherò il mio listino e da cosa nascono i miei prezzi, che saranno calcolati su misura per te e che non avrai sorprese alla fine.


La scelta del fotografo parte da lontano e non si improvvisa perché devi valutare, capire e farti conquistare.

Sei curiosa e hai una domanda a cui dare una risposta? Scrivimi o chiamami e sarò felice di risponderti

Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *