Foto di coppia in location? Pillole di vita vissuta per non rimanere spiazzati

Se vi state guardando intorno per organizzare il vostro matrimonio avrete certamente capito che la data dell’evento è solo la punta dell’iceberg  e che più vi avvicinate al giorno della cerimonia più diventa fondamentale la scelta dei dettagli.

Bomboniere, location, catering o ristorante… per non parlare degli inviti, della lista nozze e, ultimo ma non per importanza, la scelta del fotografo.

Se avete già fatto quasi tutto allora potete aspettare con la giusta calma l’arrivo della data che avete prefissato.

Ma siete sicuri di aver pensato proprio a tutti gli aspetti?

Nulla di sconvolgente sia chiaro ma molto spesso capita di aver sottovalutato il momento in cui avrete quella mezz’oretta per fare le foto insieme.
Sicuramente il fotografo vi avrà promesso tempi brevi e foto rigorosamente “non in posa” perché, si sa, nessuno le vuole, vero?

Anche perché la location che avete scelto è spettacolare e non è necessario andare probabilmente da nessun’altra parte.

Ma mettiamo caso ad esempio, e può succedere, che il tempo non sia clemente come avevate sperato.

Il pranzo o la cena potete spostarla dal parco in una parte coperta oppure in una sala.

Ma le foto? Dove le farete?

La location o il ristorante si presta a riprese interne, con sale e locali adatti?

Sono d’accordo con voi che per fare foto di reportage non è  necessario avere la villa d’epoca ma siete sicuri che vorrete ricordare il vostro matrimonio senza immagini ad effetto in cui, soli soletti, ripensate al vostro amore ed alla giornata che lo ha incoronato?

Normalmente quando incontro una coppia e pianifico lo svolgimento della giornata affronto anche il momento delle fotografie di coppia che, in condizioni normali, vengono realizzate senza forzatura e in assoluta tranquillità naturalmente concordando tempi e modi nel luogo prescelto dagli sposi.

Contestualmente però suggerisco di pensare anche ad un piano B, una via di fuga in caso ad esempio di maltempo.
Purtroppo nessuno ha la sfera di cristallo e, per quanto affidabili, non sempre le previsioni sono così precise, soprattutto per previsioni a lungo termine.

Per quanto mi riguarda analizzo con la coppia cosa può offrire la location in caso, ad esempio, di brutto tempo. Presenza di eventuali sale o locali adatti oppure la presenza, strada facendo, di ambientazioni ideali, ed insieme decidiamo come comportarci in caso di maltempo, se fare le foto di coppia o realizzare un servizio in altro periodo.
Insomma le variabili sono molte e devono essere affrontate per evitare di ritrovarsi il giorno delle nozze con le spalle al muro.

Di recente mi è successo di fotografare un matrimonio in provincia di Varese in cui le cose sono andate proprio come ho scritto.
Aver affrontato questo argomento per tempo ci ha permesso di realizzare comunque scatti emozionanti anche se purtroppo stava piovendo.
Infatti la coppia aveva deciso di affittare per un ora e mezzo una villa d’epoca, in cui eravamo soli soletti, con tutto il tempo necessario per realizzare foto all’asciutto e che li ritraevano in un contesto spettacolare e comunque in intimità.

Ovviamente in questi frangenti la fotografia è un po’ più impostata ma la coppia ha comunque gradito la guida, anche perché, come mia abitudine, mi piace giocare e divertirmi con gli sposi per non far pesare troppo la sessione di scatti.

A questo punto posso solo suggerirvi di chiamarmi per fare due chiacchiere con me, senza impegno, per discutere del vostro matrimonio e delle mie proposte per voi.

 

Grazie  per l’attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *